L' Allevatore Bordignon Giovanni con affisso "Di Casa Bordignon" dichiara che:
Nell'accoppiamento dei genitori rottweiler è stato perseguito l'obbiettivo di ottenere esemplari morfologicamente corretti, di alta genealogia salute ed equilibrio, pertanto sono a disposizione le genealogie di entrambi i genitori.
I cuccioli verranno visitati da un medico veterinario.
I cuccioli non saranno mai consegnati prima di 63 giorni, tempo minimo per essere vaccinati.
Per la garanzia sulla vendita del cucciolo vale l'articolo 1946 del Codice Civile che recita: "Nella vendita di animali la garanzia per vizi è regolata da leggi speciali o in mancanza dalle USL locali" Nell'allegato 22 dell'articolo 74 si specificano le patologie che portano alla risoluzione del contratto e i termini temporali della garanzia.
Essi sono:
Malattia acuta febbrile in atto: 3 giorni.
Idrofobia, cimurro, gastroenterite infettiva, tosse di canile, micosi, tetano, leptospirosi, toxoplasmosi, rogna, tubercolosi manifesta: 8 giorni.
Per manifestazioni palese (rachitismo, epilessia, leismaniosi): 30 giorni.
Per la displasia (dell'anca) la risoluzione del contratto può esserci solo per cani acquistati dopo l'anno di età.

Contratto particolare tra Allevatore e Acquirente:
In caso che il cane fosse affetto da DISPLASIA dell'anca che comporti la soppressione dello stesso, l'Allevatore fornirà non appena possibile all'Acquirente, a titolo di indennizzo globale un nuovo cucciolo di rottweiler. Tale garanzia si intende valida a condizione che il difetto sia dichiarato all'Allevatore entro un termine massimo di 16 mesi di età tramite raccomandata con allegato radiologico per la ricerca della HD (displasia) eseguita da un medico veterinario abilitato alla esecuzione ufficiale della HD (displasia).

L'acquirente si deve impegnare:

1) Ad una corretta ed equilibrata alimentazione consigliata dall'allevatore per non avere problematiche nella crescita.
2) A crescere, educare, socializzare e curare il rottweiler in modo che lo stesso non sia portatore di malattie, rischi o atri pericoli verso l'uomo o altri animali.
3) Ad essere un proprietario responsabile ed a non trascurare in alcun modo il rottweiler, in particolare, mai tenendolo alla catena, chiuso in spazi non adatti, incustodito, abbandonato o libero di vagare da solo se ciò comporti violazione di norme o rischi per le persone.
4) A non esaltare o incoraggiare in alcun modo comportamenti aggressivi del rottweiler verso persone o animali.
5) A garantire che il rottweiler non sia mai venduto, dato in affitto o in uso, regalato o altro a persone che promuovono o che direttamente o indirettamente collegate con attività illecite o vietate dalla legge, quale il combattimento tra animali.

Bordignon Giovanni

Ringrazio tutte quelle persone ed amici che mi stanno vicino, specialmente coloro che si divertono appassionatamente trascorrendo con me la domenica nel Ring delle esposizioni, alle quali starò sempre vicino se il loro amico Rot dovesse averne bisogno.

Ringrazio tutti questi amici di cuore con tre poesie di Antonio Bellò noto addestratore e maestro di tanti. Una di queste poesie è in particolare stata scritta per il nostro amato Rottweiler.

"Fra tutti i cani"

"Camminando
con il cane"

"Al mio cane"

Caraccolante
nelle sue quattro zampe
corrugata la fronte
lo sguardo assorto
e dubbioso,
come il mio
quando cerco di sondare
di scrutare
il mio essere.
Lui non gode
di buona fama
fra tutti i cani non è certo quello
che più incute
rispetto.
Ma se gli occhi del mio cuore
sanno leggere nei suoi gesti
il bisogno
delle mie carezze,
il desiderio
di starmi accanto,
fra tutti i cani lo scelgo
perché viva
al mio fianco.
Silenzioso sta per ore e ore
meditando,
forse
sul tempo che sfugge
e mai la noia
lo assale.
Lui è un Rottweiler.
Lui
lo accarezza con la mano
e lui
devotamente risponde,
accarezzandolo
col cuore e
con lo sguardo
e insieme
comminando
compagni nella vita.
Com'è bello averti per amico.
Quel tuo correre vicino e lontano
per poi rifugiarti,
tra una corsa e l'altra,
fra le mie ginocchia.
Quell'inviarmi, senza mai abbassare lo sguardo,
timidi e limpidi messaggi.
Quel cercare, giocando leale e sicuro,
un affettuoso contatto fisico.
Quel sorridere, a volte, insegnandomi
la disponibilità.
Com'è bello averti per compagno
lungo la strada
della vita.